Adinolfi difende la bestemmia di Predolin: «Lui vittima della mafia Lgbt»

da Gayburg — 11 ottobre 2017 alle 14:54

Marco Predolon è stato squalificato dal Grande Fratello Vip per aver pronunciato una bestemmia in diretta televisiva. Eppure, secondo la propaganda rigorosamente omofoba dell'integralista anti-cattolico Mario Adinolfi, il poveretto sarebbe stato vittima di una fantomatica «mafia gay». Siamo dunque dinnanzi ad un sedicente "cristiano" che non si accontenta più di difendere strenuamente i preti che stuprano i bambini sotto gli occhi del fratello del Papa, ma ora pretende pure di giustificare le bestemmie se a pronunciarle è un tale che… Continua »

Gayburg

Scrivi un commento