Aggressione omofoba a Torino. La vittima resterà sfregiata in volto a vita

da Gayburg — 21 novembre 2019 alle 11:24


Forse Adinolfi gli sbraiteraà in faccia che lui non crede all'omofobia, che non crede alle vittime e che non ha alcuna intenzione di smettere di cercare profitto economico dall'odio, ma Luis porterà a vita i segni di quell'odio.Artista di strada di origine spagnola, si stava per esibire a Torino quando un omofobo lo ha aggredito urlando: «Fr**io di mer*a. Fai schifo, vattene».Luis non ha fatto in tempo a reagire prima e l'aggressore lo ha colpito al volto con una bottiglia rotta, sfregiandolo a vita. Continua »

Gayburg

Scrivi un commento