Chi se ne frega dei bambini sfruttati, per Pillon il loro unico "diritto" è avere un pene e una vagina in casa

da Gayburg — 22 novembre 2019 alle 18:00


Il senatore leghista Simone Pillon pare essere del tutto disinteressato ai bambini sfruttati o di quelli che il suo "capitano" vorrebbe deportare nei campi di tortura libici perché sgraditi ai leghisti: a lui pare interessare solo di come poter abusare dei minori per farsi campagna elettorale sulla loro pelle.Dopo i selfie che si è scattato a Bibbiano per spergiurare depravate teorie già ampiamente smentite dalla Procura, il leghista ha ora ritenuto di dover abusare della giornata internazionale dei diritti dei bambini per sostenere che l'unico "diritto" sarebbe quello di non poter... Continua »

Gayburg

Scrivi un commento