Gianfranco Amato torna a sostenere che sia Dio ad aver candidato Adinofli e che i preti esigano lo si voti

da Gayburg — 11 febbraio 2018 alle 7:56

L'intera campagna elettorale di Mario Adinolfi pare incentrata su un abuso del sentimento religioso, in un continuo e scostante tentativo di sostenere che sia Dio a esigere che la famiglia venda ricodificata e ridefinita da un integralista che di famiglie ne ha ben due. Nel tentativo di sostenere che sia Dio a volere che si voti il suo partito e che i preti starebbero tutti con lui, è l'integralista Gianfranco Amato a pubblicare un vergognoso proclamo a nome di imprecisati «sacerdoti, religiosi e religiose». Continua »

Gayburg

Scrivi un commento