I fondamentalisti dicono di aver udito una bestemmia e chiedono punizioni contro la Isoardi

da Gayburg — 10 ottobre 2018 alle 3:34

Nella televisione italiana si può tranquillamente affermare che i gay siano malati o pedofili, si può inneggiare alla pulizia etnica ma si deve avere paura a nominare il nome di Dio perché tale atto attirerà l'ira dei fondamentalisti cattolici (ossia quelli per cui l'omofobia sarebbe una «libertà d'espressione» e per cui il contrasto ai crimini d'odio andrebbe ritenuta come una «legge liberticida»). Ne è un esempio un fatto abbastanza irrilevante, con un cuoco chiamato in trasmissione dalla compagna di Salvini che ha osato pronunciare una… Continua »

Gayburg

Scrivi un commento