Il compositore Sciarrino porta un mistero barocco alla Scala

da Corriere.it - Spettacoli — 31 ottobre 2017 alle 19:48

La nuova opera di Salvatore Sciarrino «Ti vedo, ti sento, mi perdo»: «È un’opera per riscoprire Alessandro Stradella, libertino estremo che sarà invisibile sul palcoscenico» Continua »

Scrivi un commento