Il ministro israeliano Peretz: «I miei figli non sono gay, sono cresciuti in modo sano e naturale»

da Gayburg — 13 gennaio 2020 alle 10:07


Ancora una volta il rabbino e ministro israeliano Rafael Peretz ha dato sfoggio della sua omofobia. Durante un'intervista televisiva, ha sostenuto che i suoi figli non potranno mai essere gay perché «grazie a Dio i miei figli sono cresciuti in modo sano e naturale. Stanno costruendo le loro famiglie dai valori ebraici».Se ciò signifigherebeb che i gay non sarebbero cresciuti sani e naturali, il rabbino ha anche sostenuto che «una famiglia normale» debba prevedere necessariamente «uomo e donna» e che «non non dobbiamo vergognarci di vivere in questo modo naturale».Secondo copione,... Continua »

Gayburg

Scrivi un commento