Il Senato torna ad aprire le sue porte all'omofobia organizzata

da Gayburg — 23 febbraio 2016 alle 19:01

È il senatore Carlo Giovanardi ad aver nuovamente aperto le porte del Senato all'omofobia organizzata, dando vita all'ennesima conferenza stampa volta a chiedere che gay e lesbiche siano privati da qualunque diritto civile. Ed è così che la sala intitolata ai Caduti di Nassirya è stata nuovamente teatro dell'ennesimo teatrino dell'odio, in cui volti noti dell'integralismo cattolico hanno ribadito la necessità di impedire che altre persone possano godere dei loro stessi diritti. Tra loro anche Mario Adinolfi, Costanza Miriano, Simone Pillon… Continua »

Scrivi un commento