Il sindaco di Sesto nega la trascrizione ad un bimbo con due mamme sulla base delle sue convinzioni personali

da Gayburg — 9 agosto 2018 alle 17:09

Secondo il senatore leghista Simone Pillon, Sesto San Giovanni rappresenterebbe l'incarnazione delle politiche auspicate da Massimo Gandolfini. Il sindaco distribuisce oggetti confessionali ai bambini, alza le rette dei campi estivi per renderli inaccessibili agli stranieri, patrocina i comizi omofobi, viola la legge per impedire la costruzione di una moschea, è uscito dalla rete antidiscriminazione delle pubbliche amministrazioni, ha negato l'invio del gonfalone alla manifestazione al monumento al deportato al Parco Nord, ha chiuso le sedi… Continua »

Gayburg

Scrivi un commento