«Imprevedibile, in tuta e ciabatteCosì mi fece intervistare una rana»

da Corriere.it - Spettacoli — 17 aprile 2017 alle 15:22

Lo showman ammirava Boncompagni di cui era diventato anche un grande amico. «Mi ripeteva che la tv andava usata come un chewingum: si deve masticare e poi sputare» Continua »

Scrivi un commento