Mentre Adinolfi prega contro i gay, cresce il numero di vescovi che si oppongono all'omofobia

da Gayburg — 16 maggio 2018 alle 10:00

Nonostante Mario Adinofli ami raccontare che lui sarebbe «cristiano» e che la sua inumana ferocia contro le minoranze sarebbe un atto gradito a Dio, finalmente qualcosa si sta muovendo anche nel clero. In fin dei conti non è difficile comprendere come l'attacco sferrato alla Chiesa Cattolica dal fondamentalismo sia ciò che allontana i giovani da una religione che vien percepita come un guazzabuglio di dogmi ideologici che viene vomitato da personaggi carnevaleschi contro la libertà altrui. Continua »

Gayburg

Scrivi un commento