Prete pedofilo ai domiciliari a Bagni di Lucca: la protesta della comunità e di Casapound

da iGossip.itiGossip.it — 9 agosto 2018 alle 3:01

Prete pedofilo ai domiciliari a Bagni di Lucca. La comunità del piccolo comune toscano e Casapound sono su tutte le furie. Don Paolo Glaentzer ha confessato durante l’interrogatorio del 24 luglio davanti al pm che il Demonio gli ha fatto lo sgambetto, giustificandosi così: “Ignoravo l’età, pensavo che avesse qualche anno in più, tipo 14, 15 anni… è sempre stata lei a prendere l’iniziativa”. Il prete di 70 anni è accusato di violenza sessuale aggravata su una bambina di 10 anni, ma non è in carcere.

Continua »

Scrivi un commento