Quelle magliette rosse che spaventano il regime

da Gayburg — 9 luglio 2018 alle 5:05

Sono bastate delle semplici magliette rosse a mandare in panico un governo che pare incapace di accettare contestazioni. D'altra parte se il razzismo della Lega è espressione di un misero 17% dell'elettorato, era prevedibile che il restante 83% degli italiani non se ne sarebbe restato a cuccia come pare sia disposto a fare il M5S. Se la prima pagina di Libero sceglie l'insulto gratuito verso chi osa contestare il loro Salvini, è Giorgia Meloni ad aver superato ogni limite: dall'alto dei suoi 100mila euro percepiti nel 2017, si scaglia contro… Continua »

Gayburg

Scrivi un commento