Rimosso il maxi-manifesto di Provita Onlus. Assicuratasi la visibilità mediatica, l'organizzazione integralista potrà pure fare vittimismo

da Gayburg — 6 aprile 2018 alle 12:18

È facile immaginare che ora Toni Brandi inizierà a sbraitare che esiste un pericoloso «pensiero unico» che impedisce ai fondamentalisti cattolici di poter offendere la dignità di di quelle donne che il loro presidente  avrebbe voluto fossero obbligate a partorire a forza. Grazie alle proteste di cittadini, rappresentanti di quartiere ed utenti Internet, questa questa mattina il maxi cartellone dell'organizzazione politica "Provita Onlus" è stato rimosso dal palazzo in via Gregorio VII. Continua »

Gayburg

Scrivi un commento